Aspetti nutrizionali e riflessi metabolici

Abstract

Circum Menière 2019
Centro Congressi del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
Via Gobetti 101, BOLOGNA (BO)

8 giugno 2019

ore 11.30

Dott.ssa M. Parisella

Dott.ssa M. Parisella

La correlazione tra alimentazione e disturbi del sistema uditivo è sempre più evidente, infatti molti studi evidenziano come carenze di micronutrienti, quali vitamine e sali minerali siano strettamente legate alla presenza di Acufene, Malattia di Menière e più in generale con disturbi uditivi.

Micronutrienti come le Vitamine B12, B9, A, C, D, E, Sali Minerali, quali Zinco, Magnesio, Selenio, Iodio, Ferro, e gli acidi grassi polinsaturi infatti, sono coinvolti nella demielinizzazione del nervo cocleare, alterazioni del microcircolo, eliminazione dei radicali liberi e nei processi di mineralizzazione delle strutture ossee del sistema uditivo.

Inoltre le abitudini alimentari influenzano i livelli di Colesterolo LDL e HDL, Glicemia, Insulina e Trigliceridi nel sangue, e tutto questo si ripercuote sul nostro stato di salute, in modo particolare su quello del sistema uditivo.

Recenti studi pongono l’attenzione sul microbiota intestinale, il micro-mondo di batteri che ospitiamo all’interno del nostro intestino, infatti la presenza di un microbiota equilibrato impedisce la proliferazione di batteri nocivi e protegge l’integrità della barriera intestinale.

Le sue alterazioni possono provocare la perdita dell’integrità della barriera intestinale definita anche come sindrome da percolamento con conseguente endotossiemia, condizione in cui tutte le tossine prodotte dai batteri nocivi e introdotte attraverso il cibo, entrano nel torrente ematico diffondendosi in tutto l’organismo.

Stili alimentari monotoni, l’eccessivo consumo di alimenti raffinati e confezionati, possono essere causa dell’alterazione della flora batterica intestinale.

Possiamo trovare nell’alimentazione un valido supporto poiché una dieta sana, composta da pasti equilibrati con un basso impatto sui livelli di glicemia, la scelta di alimenti freschi e di stagione, possono consentire un miglioramento delle condizioni di salute.

È quindi importante ricordare che anche lo stato di salute del sistema uditivo passa attraverso le scelte alimentari, e che non esiste una dieta universale per chi soffre di Acufeni e/o Malattia di Menière bensì uno stile alimentare cucito su misura della persona.

Versione Scaricabile
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *