La mia bici

La paura paralizza la vita e molte volte la nega, ma c’è sempre un modo per vincere questa paura, fare ciò che desideri, anche se ci vogliono anni per farlo. Rimonto in sella alla mia bici dalla quale una brutta caduta mi separava.

Riprendo a pedalare e tutto mi sembra più bello e a colori. L’aria tra i capelli mi dà una forza incredibile.

La forza di riprendere in mano la mia vita negata.

Fiorella Fiore

9 commenti
  1. Lorenzo
    Lorenzo dice:

    Per ora tale coraggio non mi appartiene… la bici è sollevata da un solido gancio, a due metri dal suolo, in garage!!! …e penso ci resterà per un bel po’!
    Grazie per la poetica testimonianza…
    Un abbraccio

    Rispondi
    • Fiorella
      Fiorella dice:

      Ciao
      Anche la mia bici è stata per anni ferma immobile. Una mattina l’ho vista così sola, triste, quasi imbruttita.. E ho pensato “mamma mia come mi assomiglia”.. E da lì è partito il mio coraggio.. Riprende a pedalare è stato un passo importante. Come dire sono caduta.. Mi sono fatta tanto male, ma mi sono rialzata con le mie forze.. Ti auguro ogni bene Lorenzo. Spero tu possa staccare, prima o poi, la tua bici dal gancio e correre felice con il vento tra i capelli. 😘😘

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *