Gulaschsuppe

Questa è una ricetta semplicissima, si prepara il giorno prima, anzi, bisogna farla almeno un giorno prima; riscaldata viene ancora più saporita.

È fantastica perché risolve, in un colpo solo, sia il primo che il secondo.

Preparata in quantità, sfamate un reggimento!

Di solito preparo un buffet abbondante di antipasti, la gulaschuppe e 2 o 3 dolci (per accontentare tutti)

un paio di volte abbiamo provato la grigliata o gli stinchi come secondo ma non serve.

se a qualcuno viene un languorino durante la serata…finisce gli antipasti

sarebbe meglio cuocerla nel coccio, ho provato anche in una pentola normale, viene buona ma non come cotta nel coccio.

Uso la tofeja, coccio tipico del Piemonte (se non sbaglio).

Ingredienti

per 4 persone

  • 100gr di lardo tagliato a piccoli cubetti
  • 200gr di manzo tagliato a piccoli cubetti
  • 100gr di cipolla tagliata fine
  • 3 patate tagliate a cubetti
  • 750gr di passato di pomodoro
  • 750gr o 3/4 litro di brodo (va benissimo acqua e dado)
  • cumino in semi, paprica e maggiorana q.b. (ma abbondate, soprattutto di cumino, che da quel gusto “austriaco”)

Preparazione

Fate rosolare il lardo, e aggiungete la cipolla.
Lasciate cuocere un po’…aggiungete tutte le spezie e la carne.
Mescolate bene ed aggiungete il passato di pomodoro.
Lasciate insaporire ed aggiungete il brodo (o l’acqua con il dado).
Fate cuocere finché la carne è tenera. (ca 3-4 ore a fuoco dolcissimo).
Quando la carne è tenera aggiungete le patate e cuocete finché sono cotte ma non spappolate.
Aggiustate di sale, pepe e cumino, e spegnete.
Lasciate una notte.
L’indomani riscaldate la pentola e servite.

La tofeja ha il pregio di riscaldarsi lentamente e mantiene il calore per tanto.

Non faccio mai meno di 1,2kg di carne, mangiamo in 7 – 8 e resta qualcosa anche per il giorno dopo (per 2 persone).

brigidaa_te:

potete usare tagli di carne come:
campanello, girello di spalla, girello e fesa di spalla

… e volete sapere la differenza tra cummino e il carvi leggete qui

Brii

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.